Sorpreso con la «ruspa» ad abbattere gli alberi in un bosco: nei guai un uomo

L'uomo voleva edificare delle costruzioni: per farlo ha pensato di abbattere gli alberi presenti in un bosco. Purtroppo per lui, è stato scoperto dai militari della Forestale
L'area disboscata
L'area disboscata (Carabinieri)

VAL DELLA TORRE - Aveva un piano preciso: disboscare un bosco di sua proprietà per cambiare la destinazione d’uso del terreno. E’ per questo motivo che B.M., residente a Pianezza, è stato denunciato dai carabinieri Forestali di Collegno, impegnati in una costante ed attenta azione di monitoraggio del territorio finalizzata alla prevenzione degli incendi boschivi e dei principali reati in danno dell’ambiente.

LA DENUNCIA - I militari hanno individuato e posto sotto sequestro un bosco d’alto fusto di latifoglie di circa 2400 mq nei pressi di Moschette, località a Val della Torre. In questo terreno, l’uomo aveva asportato tutta la vegetazione e rimosso le ceppaie, senza però avere alcuna autorizzazione paesaggistica e urbanistica. Il suo intento era quello di costruire alcune strutture al posto degli alberi. I militari intervenuti, oltre al sequestro dell’intero cantiere forestale, hanno posto i sigilli sull’escavatore e su un macchinario utilizzati per i lavori forestali di estirpazione e taglio e denunciato alla  Procura della Repubblica di Torino l’uomo per violazione alle norme sui beni paesaggistici e al testo unico in materia edilizia.