Giardino di via Revello, l'inaugurazione si avvicina: aperto entro luglio?

Tolte le recinzioni, il giardino è già aperto ma non ancora fruibile: a deciderne il futuro saranno i residenti grazie a un percorso partecipato
Il giardino di via Revello
Il giardino di via Revello (Chiara Appendino)

TORINO - Buone notizie per i residenti del quartiere Cenisia: nelle ultime settimane sono stati fatti decisi passi avanti per la realizzazione del giardino di via Revello, angolo via Frejus. Il giardino dovrebbe quindi diventare fruibile ai cittadini entro luglio, tempo permettendo. A decidere il futuro di quell'area, come concordato, saranno i cittadini stessi tramite un percorso di partecipazione.

IL GIARDINO DI VIA REVELLO - In mattinata è stata la stessa sindaca Chiara Appendino, in compagnia dell'assessore Alberto Unia e dei consiglieri Federico Mensio e Maura Paoli, a eseguire un sopralluogo nell'area di cantiere: le recinzioni sono già state tolte, il giardino è aperto al pubblico ma sarà fruibile una volta cresciuta l'erba. Attualmente infatti è già stato seminato il terreno. I prossimi step? Aspettare che l'erba cresca, tagliarla e assicurarsi che il manto sia stabile. Intanto sono già state posizionate dodici panchine. A fine maggio inizierà invece il percorso di progettazione partecipata per decidere con i cittadini la sistemazione definitiva del giardino.

IL SOPRALLUOGO - «Vogliamo che siano i cittadini, insieme ai tecnici, a progettare il giardino senza intermediazioni della politica» ha spiegato Maura Paoli. Il giardino è attualmente molto semplice, come ammesso dalla stessa Chiara Appendino: «Siamo intervenuti subito, l'area ora è stata allestita in maniera semplice per permettere al percorso di partecipazione di inserirsi con facilità». E il percorso di partecipazione? «Non volevamo lasciarlo chiuso, perché il percorso partecipato darà risultati tra un anno e un anno e mezzo. Era importante restituire subito l'area verde. Gli incontri saranno cinque: incontro di avvio, tre workshop e un incontro finale» spiega Federico Mensio. La chiosa finale spetta all'assessore Unia: «E' una gioia vedere questo giardino così, vi invito a venire a vederlo. Entro luglio lo apriremo».