Ancora un raid vandalico alla palestra Cecchi: «Chiediamo le telecamere»

Dopo gli atti vandalici ai danni della piscina, lunedì 7 maggio è stata scoperta una nuova intrusione, questa volta ai danni della palestra
Palestra Cecchi
Palestra Cecchi (Luca Deri)

TORINO -  Non c'è pace per l'impianto sportivo Cecchi, vittima meno di una settimana fa di un episodio vandalico ai danni degli spazi della piscina. In quell'occasione, alcune persone, ancora ignote, si erano introdotte all’interno della struttura e avevano danneggiato gli arredi, scassinato gli armadietti, gettato i teli e i materassini in acqua. All'alba di lunedì 7 maggio è stata scoperta una nuova intrusione, questa volta ai danni della palestra.

TELECAMERE - «Abbiamo richiesto al Comune le telecamere e sistemi antintrusione» scrive il presidente della Circoscrizione VII, Luca Deri, sulla sua pagina Facebook. «Per ora ancora nulla. Nel frattempo gli atti di vandalismo si ripetono con cadenza periodica» conclude amaramente Deri, preoccupato anche per i ripetuti 'attacchi' alla piscina Colletta. Sono al momento in corso le indagini da parte delle forze dell'ordine per accertare l'identità dei vandali.