24 maggio 2018
Aggiornato 09:30
Ospedale Mauriziano Torino

Nuovo reparto di Day Hospital al Mauriziano di Torino: i servizi

La realizzazione del nuovo Day Hospital,aveva portato all’apertura del reparto di degenza di Ematologia, ridando nuovo impulso ad una delle prime divisioni di ematologia del Piemonte e dell’Italia tutta. 

Ospedale Mauriziano Torino (© ANSA)

TORINO - Il nuovo Day Hospital, con gli annessi ambulatori per le visite ematologiche, è sito al primo piano del padiglione 8B (ingresso correlato corso Re Umberto 109 – ala ovest dell’ospedale), dove si trovano anche il reparto di degenza dell’Ematologia e il Centro Trapianti, collegati verticalmente con il Day Hospital. La nuova area si sviluppa su una superficie di 692 metri quadrati, notevolmente più ampia rispetto alla precedente collocazione del reparto, con spazi completamente dedicati ai pazienti ematologici. Il costo dell’opera è stato di 395mila euro con fondi dell’Azienda Ospedaliera e il concorso dell’AIPE (Associazione Italiana Pazienti Empatici).  

DAY HOSPITAL - Il Day Hospital è costituito da 
-    aree per i pazienti: sale di attesa, ambienti per visite, ambulatori per indagini diagnostiche invasive e prelievi, stanze per la terapia infusionale (6 letti e 7 poltrone), area dedicata ai pazienti trapiantati (ambulatori dotati di filtrazione dell’aria, secondo requisiti strutturali, impiantistici e tecnologici ad hoc)
-    aree per gli operatori: locali dedicati al lavoro degli infermieri per la preparazione delle terapie (l’allestimento dei cicli di chemioterapia è effettuato presso l’Unità Farmaci Antiblastici della Farmacia Ospedaliera) e locali per la valutazione clinica collegiale dei pazienti da parte dei medici della Ematologia. Posta pneumatica integrata nella rete del complesso ospedaliero. 

MAURIZIANO - Per garantire la continuità assistenziale e per tutelare il rapporto fiduciario di cura che si instaura tra paziente e operatori sanitari, l’organizzazione del nuovo Day Hospital  prevede che il personale medico sia rappresentato dai medici della Ematologia e Terapie Cellulari e che il personale infermieristico, sociosanitario e amministrativo sia completamente dedicato al Day Hospital. Quindi il paziente ematologico viene accolto in tutti gli aspetti del suo percorso diagnostico, terapeutico e assistenziale e in questo modo viene promossa l’umanizzazione delle cure, che favorisce un migliore esito del percorso e permette al paziente di continuare le proprie attività quotidiane, familiari e lavorative, restando integrato nel tessuto sociale. I nuovi spazi creati sono stati curati nei dettagli in modo da rendere accoglienti gli ambienti in cui i pazienti si trovano a trascorrere, durante la fase terapeutica, molte ore della loro giornata: la scelta cromatica delle strutture e degli arredi ha rispettato le indicazioni delle migliori evidenze scientifiche per favorire la compliance dei pazienti alle cure e, quindi, per migliorare complessivamente il processo di guarigione. La realizzazione del nuovo Day Hospital, fortemente voluta dal Direttore Generale dottor Silvio Falco, completa l’opera sostenuta dall’AIPE, che sotto la direzione del professor Tarella nel 2013 aveva portato all’apertura del reparto di degenza di Ematologia, ridando nuovo impulso ad una delle prime divisioni di ematologia del Piemonte e dell’Italia tutta.