20 ottobre 2018
Aggiornato 18:30

«Presidio per la legalità», la lotta alla corruzione sotto la guida del magistrato Arturo Soprano

SI tratta di un nuovo organo indipendente, consultivo e di controllo dell'azione amministrativa costituito all'interno del Gabinetto della Sindaca
Arturo Spataro
Arturo Spataro (ANSA)

TORINO - Sono stati nominati  questa mattina, martedì 8 maggio, dalla Città di Torino i tre componenti del "Presidio per la legalità, la trasparenza e l'efficienza amministrativa", il nuovo organo indipendente, consultivo e di controllo dell'azione amministrativa, costituito all'interno del Gabinetto della Sindaca con una delibera di Giunta approvata la scorsa settimana. A presiedere il nuovo organo sarà il magistrato Arturo Soprano, presidente emerito della Corte d'Appello di Torino, coadiuvato dalla presidente dell'Ordine degli avvocati Michela Malerba e dall'avvocato Mario Napoli.
  

PRESIDIO PER LA LEGALITA' - «Siamo certi», ha dichiarato la sindaca Chiara Appendino, «che questo presidio rafforzerà le attività che già portiamo avanti in materia di legalità, efficienza e trasparenza amministrativa e la decisione del presidente Soprano di supportare l'amministrazione è un valore aggiunto per tutto il territorio». I tre membri del Presidio, che prestano la loro opera a titolo gratuito, sono stati nominati con decreto sindacale e restano in carica fino al termine del mandato del sindaco.