23 ottobre 2018
Aggiornato 22:00

Droga alla fermata dell'autobus, i clienti aspettano il pusher sotto la pensilina di corso Turati 

Una volta notato lo scambio, gli agenti sono immediatamente intervenuti inseguendo dapprima lo spacciatore e poi gli acquirenti
I clienti aspettano il pusher sotto la pensilina di corso Turati 
I clienti aspettano il pusher sotto la pensilina di corso Turati  (ANSA)

TORINO - Il pusher era solito recarsi su commissione alla fermata Vespucci in corso Turati, dove gli acquirenti, seduti sulla panchina sotto la pensilina della fermata, attendevano la consegna dello stupefacente. Si tratta di un cittadino nigeriano di 32 anni, irregolare sul Territorio Nazionale e con diversi precedenti, arrestato dagli agenti della Squadra Volante per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. 

FERMATA DELL'AUTOBUS - E’ accaduto sabato pomeriggio. I poliziotti, durante il servizio di pattugliamento e controllo del territorio, hanno notato un soggetto straniero che si avvicinava a una coppia seduta alla fermata. I poliziotti hanno così deciso di transitare regolarmente per poi monitorare l’uomo in modo defilato. Una volta notato lo scambio, gli agenti sono immediatamente intervenuti inseguendo dapprima lo spacciatore e poi gli acquirenti. Lo straniero è stato trovato in possesso di 2 telefoni cellulari e 46 ovuli tra eroina e cocaina, alcuni erano nascosti all’interno di un pacchetto di fazzoletti tra le veline e altri tra le tasche dei jeans e nelle tasche del giubbotto.