23 ottobre 2018
Aggiornato 13:00

Salone del Libro 2018: code all'ingresso e metropolitana presa d'assalto

Ancora code all'ingresso per il terzo giorno del Salone Internazionale del Libro. Metropolitana affollata fin dalle prime ore della mattina
Metropolitana di Torino
Metropolitana di Torino (ANSA)

TORINO - Ancora folla a Torino per la terza giornata del Salone Internazionale del Libro. Centinaia i visitatori hanno raggiunto questa mattina, sabato 12 maggio, il Lingotto, dove per cercare di limitare i disagi delle lunghe code sono aumentati gli addetti ai controlli per la sicurezza. Tra le contromisure adottate anche l'apertura anticipata alle 8 per gli espositori. 

METROPOLITANA - Presa letteralmente d'assalto sin dalla mattina la metropolitana che collega le stazioni di Porta Susa e Porta Nuova con il centro fieristico. Tra gli incontri attesi nella giornata di oggi quelli in Sala Gialla con il poeta e intellettuale Eduard Limonov, alle 12, con il regista Bernardo Bertolucci, alle 15.30, e con lo scrittore Roberto Saviano, alle 17. Alle 11 in Sala Azzurra invece l'economista francese Jacques Attali parla del futuro col direttore di Repubblica, Mario Calabresi; e sempre in Sala Azzurra Olivier Guez presenta il premiatissimo La scomparsa di Josef Mengele.
 Imperdibili, per gli appassionati di Harry Potter, le letture di Francesco Pannofino in Arena Bookstock (ore 16.30).