17 agosto 2018
Aggiornato 12:30

Svaligia un autocarro in corso Regio Parco: il «bottino» nel cestino della bici

Dopo gli accertamenti di rito eseguiti presso il Comando di via Bologna 74, Y. H., con precedenti, è stato arrestato e tradotto presso la Casa Circondariale Lorusso e Cutugno per furto con scasso/ricettazione in flagranza di reato
Immagine d'archivio
Immagine d'archivio (Polizia di Stato)

TORINO - Stamane, sabato 12 maggio, un agente della Polizia Municipale Torino, in servizio per la consegna di notifiche urgenti ha notato, transitando in corso Regio Parco all'altezza del civico 4 vicino al Rondò Rivella, due automezzi parcheggiati irregolarmente vicino al marciapiede e una bicicletta a terra poco distante. Nello stesso tempo, sulla banchina spartitraffico centrale due cittadini bloccavano a terra un giovane.

BICICLETTA - Il fermato, un cittadino di nazionalità marocchina di 21 anni, si era reso responsabile del danneggiamento di un autocarro (vetro spaccato) e del furto al suo interno di diversi attrezzi da lavoro. La refurtiva si trovava nel cestino portaoggetti della sua bicicletta. Dopo gli accertamenti di rito eseguiti presso il Comando di via Bologna 74, Y. H., con precedenti, è stato arrestato e tradotto presso la Casa Circondariale Lorusso e Cutugno per furto con scasso/ricettazione in flagranza di reato.