26 maggio 2018
Aggiornato 15:30
Calcio

Juventus: blitz di Marotta per Bonaventura

La dirigenza bianconera ha già iniziato a pianificare il futuro, gettando le basi per rinforzare l’organico della prossima stagione

Giacomo Bonaventura, centrocampista del Milan (© ANSA)

TORINO - La Juventus esce ancora in maniera trionfale da una stagione che ha visto i bianconeri confermarsi campioni d’Italia per la settima volta consecutiva e vincitori per la quarta occasione di fila anche della Coppa Italia. Resta il cruccio della Coppa Campioni, vero, ma l’epopea juventina in campo nazionale resta leggendaria e difficilmente eguagliabile in futuro.  Anzi, c’è pure il rischio (per gli altri) che i bianconeri implementino ulteriormente un percorso già eccezionale, vincendo anche il prossimo anno quando la compagine piemontese andrà a caccia del titolo numero 35, l’ottavo in altrettanti anni. Per riuscirci, la dirigenza juventina è già al lavoro per pianificare quelle operazioni di mercato che possano rinforzare un organico già fortissimo ma che inevitabilmente in estate perderà qualche pezzo pregiato, o per raggiunti limiti di età o per operazioni commerciali già viste nel passato con le cessioni eccellenti di Vidal e Pogba, tanto per citare i più famosi ed i più pagati.

Appuntamento a Milanello

Giuseppe Marotta è al telefono da giorni per contattare società e procuratori, individuando gli elementi che possano fare al caso della Juve in vista del prossimo anno. L’incognita legata alla permanenza in panchina di Massimiliano Allegri verrà sciolta al più presto e il club bianconero è pronto a soddisfare le richieste del tecnico livornese e farlo restare al timone juventino anche nella stagione 2018-2019; uno dei nomi in cima alla lista dei desideri dell’allenatore toscano è quello di Giacomo Bonaventura, tornante del Milan, una delle poche note liete della travagliata annata milanista, centrocampista duttile e bravo nelle due fasi, utilizzabile sia sulla linea mediana e sia in un tridente d’attacco come punta esterna. Bonaventura è da tempo una precisa richiesta di Allegri che lo ha individuato come ideale rinforzo per la rosa della sua Juve e, considerando che i bianconeri problemi economici non ne hanno e i 25-30 milioni chiesti dal Milan potrebbero non rappresentare un ostacolo particolarmente alto e considerando che i rossoneri devono ancora definire il totale pagamento di Bonucci, l’affare potrebbe decollare all’inizio del calciomercato estivo, anche perché Bonaventura è gestito e rappresentato da Mino Raiola, agente con cui il Milan ha deciso di chiudere ogni rapporto anche a costo di sacrificare qualche suo assistito. Marotta è pronto al blitz decisivo a Milanello, evitando aste e ripensamenti dei rossoneri, mettendo a segno il primo colpo della nuova Juve, il primo tassello per la permanenza in panchina di Massimiliano Allegri, ormai sempre più vicina.