22 giugno 2018
Aggiornato 19:00
Canavese | Cronaca

Calci, pugni e morsi ai carabinieri: la follia di un 71enne ubriaco

L’uomo ha iniziato a infastidire gli avventori di una festa, poi si è scagliato contro i militari

Follia di un 71enne: calci e pugni ai carabinieri, arrestato (© Carabinieri)

PAVONE CANAVESE - Ha iniziato a molestare gli avventori di una festa, ma è quando sono intervenuti i carabinieri che ha dato il peggio di sé: calci, pugni, morsi e testate. Momenti di pura follia quelli che hanno visto come protagonista un anziano di 71 anni, residente a Pavone.

CALCI E PUGNI IN CASERMA - Per fermare l’esuberanza dell’anziano ubriaco sono dovute intervenire due pattuglie del nucleo radiomobile di Ivrea. All’arrivo dei carabinieri il 71enne ha cominciato a proferire frasi oltraggiose e minacciose e a scalciare verso di loro. Per questo è stato accompagnato in caserma, dove ha continuato a minacciare i militari e a tentare di colpirli con testate, morsi e calci: l’uomo è stato tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficiale. Su disposizione della Procura eporediese, ha trascorso la notte nelle camere di sicurezza della Compagnia carabinieri di Ivrea. Lunedì pomeriggio il Gip di Ivrea ha convalidato l’arresto e ha disposto nei confronti del 71enne la misura cautelare dell’obbligo di presentazione quotidiana ai carabinieri di Ivrea, rinviando il processo a giugno.