21 novembre 2018
Aggiornato 00:00

Incendio all’ospedale di Carmagnola, brucia la stanza della TC: chiusa la radiologia

Quattro squadre dei vigili del fuoco impegnate: alcuni pazienti verranno accompagnati in altri presidi ospedalieri, disagi per medici e malati. Non è esclusa la pista dolosa
L'area circoscritta
L'area circoscritta (Diario di Torino)

CARMAGNOLA - Fuoco, fiamme e tanta paura a Carmagnola: nella notte, i vigili del fuoco sono intervenuti presso l’ospedale San Lorenzo a causa di un incendio divampato nella stanza della TC. Quattro le squadre di pompieri impiegate per circoscrivere e domare le fiamme. Sul posto anche i carabinieri.

INCENDIO E DISAGI - Da una prima indagine, pare che l’incendio sia divampato da alcuni bidoni della raccolta differenziata presenti dentro la stanza della TC. La pista dolosa non è esclusa, anzi: attualmente è una delle più probabili. Già in passato, alcuni senza fissa dimora che erano soliti dormire in ospedale, avevano scardinato i distributori automatici. Un’altra ipotesi da valutare è quella del guasto al quadro elettrico. Quel che è certo è che la TC, strumento importantissimo per la vita quotidiana dell’ospedale, è fuori uso tanto che il reparto di radiologia rimarrà chiuso almeno per tutto il giorno. Troppo forte l’odore del fumo. I vigili del fuoco sono impegnati nei rilevamenti necessari per stabilire con assoluta certezza le cause dell’incendio: intanto, per medici e pazienti, si prospettano giorni di disagi. Alcuni malati verranno trasferiti in altri ospedali limitrofi (Moncalieri e Chieri) nella giornata di oggi, ma i disagi potrebbero prolungarsi sino a lunedì.

La zona TC posta sotto sequestro

La zona TC posta sotto sequestro (© Diario di Torino)