20 ottobre 2018
Aggiornato 19:30

Scambia un poliziotto per un vampiro e lo aggredisce, attimi di follia in via Cimarosa

Ha provato anche a strappare la collanina d’oro dal collo dell’agente perché pensava fosse un serpente. L’uomo, un senegalese di 38 anni, è stato arrestato
L'arresto in via Cimarosa
L'arresto in via Cimarosa (ANSA)

TORINO - Ha scambiato l’agente di polizia che gli stava andando in contro per un vampiro e la collanina di quest’ultimo per un serpente che voleva attaccarlo. Si sono vissuti attimi di follia in via Cimarosa quando un uomo, un senegalese di 38 anni che stava bivaccando su una panchina dei giardini pubblici all’angolo con via Ambrosio, ha iniziato a spogliarsi gettando i propri vestiti sui passanti e urlando contro chiunque. In quegli attimi da via Cimarosa è passata una volante della polizia del Commissariato Barriera di Milano e gli agenti, accortisi di quanto stava avvenendo, si sono fermati.

«VEDO UN VAMPIRO» - Quando uno dei due agenti si è avvicinato al senegalese, quest’ultimo lo ha aggredito scambiandolo per un vampiro. Durante l’aggressione il trentottenne ha anche provato a strappare la catenina d’oro dal collo del poliziotto perché, come dirà più tardi in Commissariato, l’aveva scambiata per un serpente. Un raptus di follia avvenuto di fronte a molti testimoni e che si è concluso con l’arresto dell’uomo.

CRACK - Dopo aver attestato un falso nome, l’arrestato ha confessato di aver fumato crack poco prima. A suo carico c’erano già alcuni precedenti, a cui si aggiunge il nuovo arresto per resistenza a pubblico ufficiale e false attestazioni.