23 ottobre 2018
Aggiornato 07:00

Winnie The Pooh imbottito di cocaina: l'assurdo nascondiglio scoperto nel covo del pusher

Nella casa dell'uomo sono stati trovati 3750 euro falsi, 11 telefoni cellulari e la cocaina
Soldi, telefoni e droga dentro Winnie The Pooh
Soldi, telefoni e droga dentro Winnie The Pooh (Questura)

TORINO - Che i pusher si inventino ogni giorno nuovi nascondigli per occultare la droga è cosa nota. Che uno spacciatore arrivasse a nascondere cocaina dentro la pancia di un pupazzo di Winnie The Pooh però lascia davvero sbigottiti. Eppure è quanto orchestrato da un 31enne marocchino, fermato dagli agenti del Commissariato Dora Vanchiglia.

LA PERQUISIZIONE - Tutto è nato durante un controllo. L'uomo è stato fermato dagli agenti e trovato in possesso di un congruo quantitativo di denaro e un mazzo di chiavi, che è poi servito ad aprire il portone di un appartamento ubicato all'ultimo piano di una palazzina in lungo Dora Napoli: qui gli agenti hanno trovato diverso denaro falso, per un totale di 3750 euro. Nel fondo di un armadio invece, i poliziotti hanno rinvenuto una busta con 11 telefoni cellulari, di cui 2 provento di furto. Ma è durante la perquisizione dell'alloggio che i poliziotti si sono imbattuti nello stratagemma pensato dal pusher per nascondere la droga: il peluche di Winnie The Pooh. Dentro al pupazzo infatti vi era della cocaina. Lo straniero è stato arrestato per spendita e introduzione nello Stato, senza concerto, di monete falsificate, e denunciato per i reati di detenzione di sostanza stupefacente e ricettazione.