16 agosto 2018
Aggiornato 00:00

Vende borse non biodegradabili: maxi multa per il «pusher di sacchetti»

Nel magazzino 180 kg di sacchetti vietati e ora posti sotto sequestro amministrativo: l'operazione a Porta Palazzo
Il controllo della polizia municipale
Il controllo della polizia municipale (Polizia Municipale)

TORINO - Blitz dei vigili urbani in piazza della Repubblica. Gli agenti della polizia municipale hanno sorpreso un venditore, intento a "spacciare" borse di plastica non compostabili e non biodegradabili, vietate dalla vigente normativa.

IL CONTROLLO - L'uomo, un maghrebino, ha riferito di averle acquistate presso un magazzino di via Santhià a Torino, ove, effettivamente, gli Agenti, poi recatisi, ne trovavano una ingente quantità. Al venditore trovato in piazza è stata applicata una sanzione di 5000 euro e i sacchetti posti in vendita (114 colli, 443 rotoli da mille sacchetti e altri 87000 sacchetti "sfusi"- vedere foto), trovati sul furgone, posti sotto sequestro amministrativo. Nel magazzino, intestato allo stesso venditore come ditta individuale, sono stati sequestrati più di 180 chilogrammi di sacchetti vietati, ugualmente posti sotto sequestro amministrativo. I controlli sulla materia proseguono.