21 novembre 2018
Aggiornato 00:30

Allarme tubercolosi all'ex Moi, ci sono nuovi casi: impossibile evitare il contagio nelle palazzine

L'Asl però spegne i timori dei residenti: «Nessun rischio di contagio in Borgo Filadelfia». Difficile arginare il problema nelle palazzine
Le palazzine ex Moi
Le palazzine ex Moi (ANSA)

TORINO - Si torna a parlare di Ex Moi. Negli ultimi giorni sono stati accertati nuovi casi di tubercolosi tra gli abitanti delle palazzine occupate. In questo momento i malati in via Giordano Bruno sarebbero nove e tra questi vi sarebbe una bambina di soli 5 anni.

DIFFICILE ISOLARE I MALATI - Quel che è certo è che pare impossibile isolare i casi e interrompere un contagio che, all'interno dell'ex Moi, sembra inarrestabile. I malati sono raddoppiati rispetto a qualche settimana fa. Nonostante le paure, l'Asl spegne i timori dei residenti: «Non vi sono rischi di contagio nel quartiere Borgo Filadelfia» ha affermato Giuseppe Salamina, direttore del Servizio di igiene pubblica dell'Asl a La Stampa. Rimane valida l'ipotesi di un censimento per individuare i soggetti malati: di sicuro serve prendere decisioni in fretta, per tutelare la salute delle persone che vivono dentro le palazzine e dei residenti del quartiere.