Esplosioni ad Aurora, in fiamme tre cassonetti davanti alla sede Lavazza

Secondo i residenti sarebbe opera di alcuni militanti dell'asilo occupato di via Alessandria. L'esplosione poco prima delle 22.00
Esplosione Lavazza
Esplosione Lavazza (Foto di Alessandro Benson)

TORINO - Una serie di boati, uno dopo l’altro, si sono verificati la scorsa notte, poco prima delle 22, in via Bologna, davanti alla Nuovola di Lavazza, l’innovativa struttura del colosso del caffè che è stata recentemente aperta come tentativo di riqualificazione di Borgo Aurora. A esplodere sono stati tre bidoni dell’immondizia, di quelli in acciaio.

CASSONETTI IN FIAMME - Dapprima i cassonetti sarebbero stati trascinati lungo via Bologna, all’angolo con via Parma, per essere poi dati alle fiamme. L’esplosione ha fatto scattare l’allarme e sul posto sono giunte diverse volanti della polizia e squadre di vigili del fuoco, ma dei responsabili nessuna traccia.

FORSE OPERA DI ANARCHICI - Secondo i residenti si tratterebbe di un gruppo di ragazzi incappucciati, forse alcuni militanti dell’Asilo occupato di via Alessandria che più volte hanno contestato l'operazione urbanistica attuata da Lavazza nel quartiere. Solo pochi giorni fa, in più, la Digos di Torino aveva notificato un foglio di via a quattro ragazzi anarchici per un’episodio di aggressione verificatosi proprio davanti all’Asilo lo scorso febbraio.

Esplosione Lavazza

Esplosione Lavazza (© Foto di Alessandro Benson )