16 agosto 2018
Aggiornato 00:00

Dal Perù con la coca nascosta tra gli indumenti, nei guai un passeggero al «Sandro Pertini»

Aveva una sessantina di foglie chiuse dentro un sacchetto di plastica. Il tutto non è sfuggito alla guardia di finanza: ora rischia fino a quattro anni di carcere
Dal Perù con la coca nascosta tra gli indumenti
Dal Perù con la coca nascosta tra gli indumenti ()

CASELLE TORINESE - Un passeggero peruviano di 60 anni è sbarcato all’aeroporto Sandro Pertini con, occultate tra gli indumenti nel trolley, una sessantina di foglie di coca. Era appena atterrato dopo un viaggio che lo ha portato a Torino partendo dalla capitale del Perù e dopo una breve sosta a Madrid, in Spagna, e quando la guardia di finanza gli ha controllato il bagaglio, non ha potuto negare l’evidenza.

SPACCIO - L’uomo, residente nel torinese, è stato denunciato alla Procura della Repubblica per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e rischia fino a quattro anni di carcere. Da quanto è emerso non era sconosciuto alle forze dell’ordine ma ha dei precedenti per lesioni e minacce.