23 ottobre 2018
Aggiornato 07:00

Juventus: il Manchester United piomba su Mandzukic

Il futuro dell'attaccante croato resta incerto, le soluzioni intanto si moltiplicano
Mario Mandzukic, attaccante croato della Juventus
Mario Mandzukic, attaccante croato della Juventus (ANSA)

TORINO - Mario Mandzukic e la Juventus sembrano ogni giorno più lontani: l'attaccante croato è sempre più vicino all'addio ai bianconeri, convinto di aver ormai dato tutto alla causa juventina e non più così disponibile a sacrificare il suo ruolo di prima punta per ricoprire quello di attaccante esterno che ne sacrifica l'apporto in zona gol, come accaduto nelle ultime due stagioni quando Massimiliano Allegri ne ha fatto uno dei punti cardine del suo schieramento tattico, anche se consapevole dello sforzo chiesto ad un calciatore ormai trentaduenne e che sembra aver dato già il massimo nella sua ottima carriera. In estate ci saranno poi i mondiali in Russia e Mandzukic vuole essere protagonista con la sua Croazia, ma vorrebbe farlo col suo futuro già scritto, ovvero con la cessione dalla Juve già certificata.

Sirene inglese

Mandzukic utilizzato come attaccante esterno dal dicembre 2016 ad oggi, come fu per Samuel Eto'o ai tempi dell'Inter, scelta che fu di Josè Mourinho. E proprio il tecnico portoghese sembra oggi il più interessato alla punta slava: dopo qualche club tedesco e diverse offerte provenienti dalla Cina, infatti, su Mandzukic è piombato il Manchester United, allenato proprio dallo stesso Mourinho che sta cercando di convincere il centravanti juventino a scegliere la soluzione britannica diventando un punto di forza del nuovo Manchester per cui l'obiettivo della prossima stagione sarà quello di spodestare i cugini del Manchester City in campionato e provare ad arrivare almeno in semifinale di Coppa dei Campioni. Il calciatore sta riflettendo, sembrava orientato verso la soluzione cinese che offrirebbe soldi a palate, ma il richiamo di una compagine come il Manchester potrebbe scompaginare le carte in tavola e risvegliare lo spirito da combattente di uno dei giocatori più carismatici dell'attuale Juventus.