18 giugno 2018
Aggiornato 13:00
Cronaca | Heysel

Torino ricorda l'Heysel: Mole «accesa» e piazza intitolata alle vittime

Torino non dimentica quella maledetta notte di 33 anni fa. Tra Mole con il logo «+ 39 RISPETTO», piazza intitolata e monologhi teatrali, sono tante le iniziative per onorare le vittime dell'Heysel

La scritta «+ 39 RISPETTO» sulla Mole Antonelliana (© Beppe Franzo/Valerio Minato)

TORINO - Torino e i torinesi non dimenticano l'Heysel. Per omaggiare le vittime della tragedia avvenuta a Bruxelles nel 1985, la sera del 29 maggio la Mole Antonelliana riporterà il logo «+ 39 RISPETTO», ideato dall'Associazione "Quelli di... via Filadelfia». Non si tratta dell'unica iniziativa per ricordare le vittime dell'Heysel, anzi: sono tanti gli appuntamenti previsti in giornata per onorare la memoria delle persone scomparse.

PIAZZA INTITOLATA - Nella mattinata, alle ore 11, alla presenza della sindaca Chiara Appendino e del presidente del Consiglio comunale, Fabio Versaci, si svolgerà la cerimonia di intitolazione alle Vittime dell’Heysel della piazzetta compresa tra lungo Dora Agrigento e strada del Fortino tra i numeri civici 36 e 38, accanto alla biblioteca Italo Calvino. La decisione risale praticamente a un anno fa. Nella stessa serata, alle ore 21, nella Sala delle Colonne di Palazzo di Città, i trentanove tifosi che hanno perso la vita nella capitale belga saranno ricordati con il monologo ‘Il giorno perduto’ di Gianluca Favetto e le musiche di Fabio Barovero.