Futuro incerto per il suk, Giusta fa scena muta in Consiglio: «Favorisce il razzismo»

L'unica novità riguarderebbe l'ordinanza che vieta il parcheggio dalle 18 alle 24 del venerdì e dalla mezzanotte alle 4 del sabato, su tutta l'area di San Pietro in Vincoli, via Cirio, strada del Fortino e fino a Canale Molassi

TORINO - «Non abbiamo ancora aggiornamenti in merito alla situazione in futuro» così l'assessore Marco Giusta in Consiglio Comunale in merito al futuro di Barattolo, il mercato di libero scambio di San Pietro in Vincoli e Via Carcano. La mancata risposta sulle prossime location che ospiteranno le bancarelle hanno fatto 'scattare' la consigliera Monica Canalis. L'unica novità riguarderebbe l'ordinanza che vieta il parcheggio dalle 18 alle 24 del venerdì e da mezzanotte alle 4 del sabato, su tutta l'area di San Pietro in Vincoli, via Cirio, strada del Fortino e fino a Canale Molassi, ha aggiunto lapidariamente Giusta. «Quindi di fatto sta dicendo che non sposterà il Barattolo da lì per altri mesi» ha tuonato Canalis in Sala Rossa. 

SUK - «E' una risposta indecente» ha proseguito la consigliera rivolgendosi direttamente a Giusta «Lei sta venendo meno al suo dovere di integrazione degli stranieri in questa città. In questi due anni di immobilismo, di illusioni e di non azioni che ha smerciato ai residenti dei due quartieri interessanti, ha mandato a monte qualsiasi ipotesi di integrazione seria. Facendo in modo che l'esasperazione degli italiani cresca» ha concluso Canalis, «assessore Giusta favorisce la crescita del razzismo».