18 agosto 2019
Aggiornato 03:00
allarme bomba

Bomba neutralizzata, il quartiere Lingotto torna alla normalità

La bomba dovrebbe essere fatta esplodere in serata in una cava del poligono militare di San Maurizio Canavese

TORINO - Gli oltre 2500 sfollati del quartiere Lingotto stanno gradualmente ritornando nelle loro abitazioni. Le operazioni di disinnesco e quindi di messa in sicurezza dell’ordigno bellico sono, infatti, terminate positivamente intorno alle ore 14.30 e dalle 15.00 gli accessi dell’area interessata sono stati riaperti per consentire ai cittadini di riprende uso dei propri appartamenti.

RIPRISTINATA LA VIABILITA' - Ripristinati contestualmente anche i collegamenti ferroviari, lo spazio aereo, la metropolitana - il cui percorso era stato sospeso a Porta Nuova - e le linee 1, 17, 18, 35, 42, 74 e la linea extraurbana Torino-Alba che, durante la mattinata, avevano subito deviazioni o interruzioni.

BOMBA A SAN MAURIZIO CANAVESE - Gli artificieri del genio guastatori dell'esercito hanno lavorato per tutta la mattinata e fino alle 14.30 per neutralizzare completamente la bomba, tagliandola in due con una fresa a freddo che spara acqua e sabbia e bruciando l’esplosivo all’interno della parte anteriore. La parte posteriore della bomba, completamente inattiva, è stata caricata a bordo di un mezzo dell’esercito e trasportata in una cava del poligono militare di San Maurizio Canavese dove dovrebbe essere fatta esplodere in serata.