18 giugno 2018
Aggiornato 13:00
Sport | Calcio

Juventus-Pogba: la situazione

Il ritorno a Torino del centrocampista francese potrebbe essere meno clamoroso del previsto

Paul Pogba, centrocampista del Manchester United e della nazionale francese (© ANSA)

TORINO - La Juventus e Paul Pogba nuovamente insieme? Soltanto calciomercato per ora, anche se col passare dei giorni le possibilità crescono e la dirigenza bianconera fiuta l'affare. Venduto per 110 milioni di euro nell'estate del 2016, il francese non ha dimostrato l'intero valore al Manchester United, sotto pressione sin dal suo arrivo in Inghilterra e mai realmente decisivo come dalle parti dell'Old Trafford si aspettavano. Difficile, difficilissimo il suo ritorno alla Juventus, già paventato qualche mese fa e subito scartato da Giuseppe Marotta, fedele alla storica linea juventina che è poco propensa ai cavalli di ritorno, allenatori esclusi, con la convinzione che chi in bianconero ha dato il massimo, difficilmente potrà ripetersi, infondendo inconsciamente nella gente l'idea che debba ripercorrere al 100% le orme da lui stesso calcate in passato.

Cambio di strategia

Ultimamente, però, Marotta un pensierino ce lo sta facendo: intanto, ecco le dichiarazioni dello stesso Pogba, poco amichevoli verso Josè Mourinho e che rischiano di minarne la sua permanenza a Manchester, quindi la cifra, lontana oggi anni luce da quei 110 milioni già citati in precedenza e che garantirebbe ai bianconeri un esborso non impossibile da sostenere. Certo, l'ingaggio di Pogba è di 7,5 milioni di euro a stagione, somma che alla Juve guadagna solo Higuain e che la dirigenza juventina è poco propensa ad elargire. I contatti fra i campioni d'Italia e Mino Raiola, agente del francese, si infittiscono e, nonostante su Pogba sia forte e vivo anche l'interesse del Paris Saint Germain, l'ipotesi di un suo ritorno a Torino appare oggi meno incredibile rispetto a qualche tempo fa.