22 giugno 2018
Aggiornato 19:00
Cronaca | movida

A Vanchiglia arriva il presidio degli esercenti contro la movida

Il presidio dovrebbe partire già questo fine settimana, dalle ore 23.30. «Vogliamo mantenere il decoro. Non ci sostituiremo alle forze dell'ordine»

Movida (© ANSA)

TORINO - Sarà un vero e proprio presidio, volto a mantenere il più possibile decoro e comportamenti che siano in linea con il rispetto della quiete pubblica. «Non ci sostituiremo alle forze dell’ordine e alla sicurezza pubblica ma vogliamo dare un segnale concreto alla movida e avere, se vogliamo, anche una funzione di deterrente». Come ci spiega Roberta Isgrò, presidente della Fiepet Confesercenti e dell’associazione dei locali Smart Vanchiglia, il presidio a Vanchiglia dovrebbe partire già questo fine settimana, al più tardi il prossimo.

LIMITARE LA MOVIDA - Un’azione concreta volta a tenere a bada la movida il cui fenomeno, nell’area, ha raggiunto livelli insostenibili, soprattutto per i residenti. E che fa un po’ da eco alla modifica del regolamento di polizia urbana varata dall’assessore al Commercio Alberto Sacco sul divieto di asporto di alcolici esteso dalle 21.00 alle 6.00, il quale dovrebbe essere approvato entro la metà di giugno (l’approvazione dovrebbe essere prevista per il prossimo 11 giugno).

IL PRESIDIO - Il presidio sarà svolto dagli appartenenti all’associazione dei locali Smart Vanchiglia e dovrebbe partire intorno alle 23.30, il venerdì e il sabato. «Ci occuperemo di mantenere le strade pulite, cercando, inoltre, di far adottare alla movida dei comportamenti idonei, sperando di portare la situazione ai limiti della normalità», spiega ancora Roberta.

I PARCHEGGI E L’AMIAT - Il presidio, tuttavia, non è l’unica soluzione. Un importante aspetto è rappresentato anche dalla pedonalizzazione di piazza Santa Giulia che va resa effettiva, cercando di eliminare il problema dei parcheggi. Parcheggi che, nel caso fossero eliminati, permetterebbero anche il passaggio della spazzatrice Amiat. «Abbiamo chiesto ad Amiat di cambiare gli orari di pulizia dell’area - continua Roberta -. Alle 2.00 di notte in settimana e 3.30 nei week end. Stiamo aspettando un risposta».

DECIBEL DA FABBRICA - Intanto resta viva la questione dei decibel. In zona Vanchiglia il limite previsto è di 50 decibel nel periodo notturno, dalle 22 alle 6 del mattino. Secondo le rilevazioni fatte nelle serate dal venerdì al lunedì, i limiti vengono superati di 22 decibel. Di fatto, benché prevalentemente nelle serate del venerdì e del sabato, si raggiungono i 70-72 decibel, limite consentito solo nella zone industriali.