Acido su una prostituta di vent’anni in corso Giulio Cesare, sarebbe stata una donna

La ragazza è in gravi condizioni con ustioni su tutto il corpo. A gettarle l’acido addosso sarebbe stata una donna. Sconosciuto il movente, indagano i carabinieri
Acido su una prostituta
Acido su una prostituta (ANSA)

TORINO - Una ragazza di vent’anni è ricoverata in gravi condizioni all’ospedale Cto, dove è stata trasportata nella tarda serata di ieri dopo un’aggressione in corso Giulio Cesare. Una donna, che sapeva dove trovare la giovane perché in zona sanno che vende il proprio corpo aspettando i clienti in un determinato punto del corso, l’ha raggiunta e le ha gettato addosso dell’acido, prima di darsi alla fuga.

La ventenne non ha potuto fare altro che gettarsi a terra, urlare e chiedere aiuto. Per sua fortuna alcune persone hanno assistito alla scena e hanno richiesto il soccorso di un’ambulanza che in quel momento transitava in zona perché diretta all’ospedale San Giovanni Bosco. La giovane è stata caricata sul mezzo e trasportata al Cto. Pare che abbia ustioni su tutto il corpo.

Quanto alla donna che ha aggredito la ragazza, stanno indagando i carabinieri che nelle ore immediatamente successive alla vicenda hanno interrogato i testimoni. Ancora sconosciuto il movente: l’aggreditrice potrebbe essere una «collega» della vittima e si sarebbe vendicata di qualcosa, o potrebbe anche essere la moglie di un cliente che ha scoperto del marito. In ogni caso, continuano le ricerche.