18 ottobre 2018
Aggiornato 14:00

Tutto pronto per il Salone dell'Auto, arriva anche il nuovo ministro dei Trasporti

Prenderà il via domani, 6 giugno, il Salone dell'Auto di Torino. L'inaugurazione prevista per le 9.30: presente anche il neo ministro dei Trasporti Danilo Toninelli
Salone dell'Auto
Salone dell'Auto (ANSA)

TORINO - Tutto pronto per il Salone dell’Auto, giunto alla sua quarta edizione, e che domani - 6 giugno - «accenderà i motori» al Parco del Valentino. A inaugurare la manifestazione, alle 9.30, sarà nientemeno che Danilo Toninelli, il nuovo ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti. Il ministro, insieme ad Andrea Levy, Presidente di Parco Valentino, e alla Sindaca di Torino Chiara Appendino, parteciperà al giro inaugurale tra gli stand degli oltre 40 brand presenti in occasione della manifestazione.

UN SALONE DIFFUSO - Il Salone dell’Auto andrà avanti fino a domenica 10 giugno: secondo le prime stime sono attesi circa 700mila visitatori, mentre l’evento punta ad affermarsi come l’appuntamento più importante per chi ama le quattro ruote a Torino. La novità di quest’anno è rappresentata dal «salone diffuso»: oltre all’esposizione all’aperto e gratuita, l’evento interesserà tutta la città, trasformando piazze e vie in punti di ritrovo di supercar, prototipi, one-off e auto storiche da collezione. Il Parco Dora, ad esempio, sarà teatro del secondo «USA Cars Meeting» il 9 e 10 giugno, raduno di vetture di brand americani che avrà un Pit Stop anche in piazza Montale, nel quartiere Vallette.

ANCHE AUTO ELETTRICHE - Particolare attenzione sarà dedicata alla mobilità sostenibile come testimonia il grande spazio riservato nel programma alle auto elettriche. In piazza San Carlo, si svolgerà un focus di due giorni con l’esposizione dei brand e il raduno dei club di appassionati mentre, nell’area test drive del Valentino, i visitatori potranno provare, insieme ai modelli di punta della case automobilistiche, anche le auto elettriche. Dalle piazze di diverse città italiane (Milano, Brescia, Padova, Modena, Firenze) - grazie al progetto«Road to Parco Valentino» - partiranno collezionisti privati e proprietari di supercar, vetture sportive e speciali, per convergere a Torino. A questi si aggiungerà il flusso dei turisti appassionati delle quattro ruote.