23 ottobre 2018
Aggiornato 07:00

Oltre 8mila firme contro la ZTL, la voce dei commercianti arriva in Comune

Oltre 8000 firme contro l’ampliamento della ZTL. Ora la palla passa all’amministrazione
I firmatari davanti a Palazzo Civico
I firmatari davanti a Palazzo Civico (Diario di Torino)

TORINO -  Contenti del risultato raggiunto e al tempo stesso amareggiati e preoccupati per un provvedimento che, se definitivo, modificherà la quotidianità delle attività commerciali del centro città. Con questo spirito, martedì 5 giugno, decine di persone si sono date appuntamento fuori da Palazzo Civico per depositare la petizione contro l’ampliamento della Zona a Traffico Limitato.

NO ZTL - Con 8232 firme, dopo tre mesi, il documento arriva negli uffici del Comune di Torino. Un segnale importante per l’amministrazione locale che viene direttamente dal cuore della città di Torino. «Il disagio è orizzontale» ha affermato il presidente della Circoscrizione I, Massimo Guerrini, presente questa mattina alla consegna delle firme. «Qui si contesta una decisione comunale che tiene conto delle esigenze solamente di una parte di popolazione».

Le firme depositate

Le firme depositate (© Diario di Torino)

COMUNE - È stata Monica Martelli, prima firmataria, a consegnare il pesante faldone contenente le firme, con allegata richiesta di audizione in Commissione. Tante le questioni calde sul tavolo, da quelle strettamente legale alle ricadute commerciali sull’area alle perplessità dei residenti. «E’ un buon risultato, ma il vero risultato sarà farci ascoltare e trovare un progetto vero con l’amministrazione» dice Antonietta Altamore, presidente dell’Associazione Commercianti del Centro Storico, «Per ora il dialogo non c’è stato».