22 ottobre 2018
Aggiornato 15:30

«Non lavoro di notte durante il Ramadan», commesso musulmano viene trasferito

Secondo i sindacati l'uomo sarebbe stato trasferito in un'altra sede per punizione. Il fatto all'Eurospin di Orbassano
Europsin di Orbassano
Europsin di Orbassano (Google)

ORBASSANO - Ha chiesto alla direzione di non lavorare di notte durante il Ramadan, ma l’azienda lo ha trasferito in un’altra sede. E’ quanto accaduto a un giovane musulmano, dipendente dell’Eurospin di Orbassano, a pochi chilometri da Torino. A denunciare l’accaduto, in particolare, è stata la Fisascat Cisl.

COMMESSO MUSULMANO TRASFERITO - Secondo la testimonianza dei sindacati, il ragazzo si sarebbe recato regolarmente a lavoro presso l’azienda, ma al suo arrivo sarebbe stato bloccato dalle forze dell’ordine che gli hanno impedito di entrare nel supermercato. Il commesso, data la situazione, avrebbe accusato un lieve malore e sarebbe stato trasportato immediatamente in ospedale.

ATTO DISCRIMINATORIO - Immediate le dichiarazioni di Sabatino Basile della Fisascat Cisl che ha contestato la vicenda, affermando che la decisione nei confronti del commesso è un «atto profondamente discriminatorio che non tiene conto né dei contratti né delle esigenze legate a un altro credo».