21 novembre 2018
Aggiornato 00:30

Tende e presidi del Comune deserti: i nomadi di corso Tazzoli sono spariti nel nulla

Nonostante il Comune avesse allestito presidi alle Vallette e in via Onorato Vigliani, i nomadi non li hanno presi in considerazione: nessuno, al momento, sa dove siano andati
Le tende in via Onorato Vigliani e i camper in corso Corsica
Le tende in via Onorato Vigliani e i camper in corso Corsica (CasaPound/Comitato ex Moi Lingotto)

TORINO - Dove sono finiti i nomadi sgomberati ieri dal campo di corso Tazzoli? Per il momento sembrano svaniti nel nulla. Nonostante i presidi allestiti dal Comune nella palestra di via delle Magnolie e in via Onorato Vigliani, i nomadi hanno preferito altre soluzioni facendo perdere le proprie tracce.

PRESIDI DEL COMUNE VUOTI - Ieri mattina, quando gli agenti della polizia municipale sono arrivati in corso Tazzoli, al campo non c’era già quasi più nessuno, tanto che sono state meno di una ventina le persone che sono salite sul pullman messo a disposizione dal Comune. I nomadi sono stati portati nella palestra di via della Magnolie, sono rimasti lì qualche ora sulle brandine e poi si sono allontanati, tanto che il presidio della Croce Rossa verrà smobilitato in mattinata. 

LE POSSIBILI DESTINAZIONI - Dove sono andati? Nessuno lo sa. Casa Pound aveva denunciato la tendopoli di via Onorato Vigliani, ma come detto in quel luogo non c’è traccia di alcun ex abitante del campo nomadi di corso Tazzoli. Alcune roulotte e camper sono apparse nella notte in corso Corsica, quartiere Lingotto. Molto probabilmente diversi rom hanno raggiunto gli altri campi della città: strada Aeroporto e via Germagnano. Nei prossimi giorni gli agenti del Nucleo Nomadi cercheranno di ricostruire gli spostamenti e di capire dove sono finite le oltre 100 persone sgomberate nelle ultime ore da corso Tazzoli.

Sopralluogo di CasaPound in via Vigliani: nessun nomade nelle tende della Croce Rossa

Sopralluogo di CasaPound in via Vigliani: nessun nomade nelle tende della Croce Rossa (© CasaPound)