18 giugno 2018
Aggiornato 15:00
Cronaca | Esercito

Incontro alle caserma Monte Grappa tra l’UNSSC e il comandante della Brigata Alpina Taurinense

Lo scopo della visita è stato quello di implementare le già eccellenti relazioni esistenti tra le Forze Armate e l’UNSSC anche in vista delle future attività collaborative

L'incontro alla caserma Monte Grappa (© Esercito)

TORINO - Si è svolto nella mattinata del 5 giugno 2018 a Torino, presso la Caserma Monte Grappa, l’incontro tra il Generale di Brigata Massimo Biagini, comandante della Brigata Alpina Taurinense, e il dottor Jafar Javan, direttore dello United Nations System Staff College (UNSSC).

Questo è il primo incontro ufficiale avvenuto tra le due autorità che, conformemente a quanto stabilito dal Memorandum d'intesa siglato il 14 giugno 2017 tra lo Stato Maggiore della Difesa e lo United Nations System Staff College, cooperano già da tempo nel campo della formazione.

Durante la visita il dottor Javan, accompagnato dal dottor Fabrizio Bilucaglia (Course Coordinator, Peace and Security team del UNSSC), è stato ricevuto per un breve office call nell’Ufficio del Comandante e, successivamente, ha assistito a un briefing a cura del Capo di Stato Maggiore, Tenente Colonnello Massimiliano Gualtieri, sui compiti della Brigata, le operazioni che l’hanno vista protagonista in territorio nazionale ed estero e sulle attività addestrative a favore dell’UNSSC. In tale quadro l’addestramento che i militari svolgono a beneficio del personale dell’UNSSC è costituito da una serie di attività finalizzate all’apprendimento delle procedure di sicurezza e delle nozioni comportamentali di base, condotte mediante la simulazione di scenari e situazioni caratterizzati da alto realismo, tipici delle aree di crisi dove il personale delle Nazioni Unite si troverà ad operare.

Lo scopo della visita è stato quello di implementare le già eccellenti relazioni esistenti tra le Forze Armate e l’UNSSC anche in vista delle future attività collaborative che, tenendo conto del livello addestrativo della Brigata maturato nelle molteplici operazioni condotte fuori area, raggiungeranno livelli sempre più aderenti alle esigenze del personale dell’UNSSC.

La visita si è conclusa con uno scambio di doni presso il Circolo Unificato della Caserma Monte Grappa.