22 ottobre 2018
Aggiornato 15:30

Nel bar Pascià di via Nizza le slot machine nascoste nel bagno: maxi multa

Nonostante la polizia avesse già multato il locale a inizio aprile, il titolare aveva trovato un altro escamotage per nascondere le slot machine illegali
Nel bar Pascià di via Nizza tornano le slot machine illegali: sanzionato titolare cinese
Nel bar Pascià di via Nizza tornano le slot machine illegali: sanzionato titolare cinese (Polizia)

TORINO - Il lupo perde il pelo ma non il vizio, si dice. Un detto che sembra più che mai essere realistico per il bar Pascià di via Nizza che, dopo esser stato controllato e multato a inizio aprile, è stato nuovamente sanzionato dagli agenti del Commissariato Barriera Nizza. 

ENNESIMA MULTA - I poliziotti, nell’ultimo accertamento avevano sottoposto a sequestro 4 apparecchi di gioco con vincita in denaro ma non collegati alla rete del monopolio di Stato e quindi privi di autorizzazione. La multa elevata, in quel caso, era stata di 30.000 euro. Nonostante la sanzione, il titolare, un cittadino cinese di 41 anni, ha deciso di nascondere le slot in uno stanzino del negozio adibito a bagno: era lo stesso titolare a dare le chiavi ai clienti, che dopo essersi chiusi la porta dietro le proprie spalle giocavano in libertà alle slot. Durante i controlli, i poliziotti hanno fermato un giocatore. Gli apparecchi sono stati confiscati amministrativamente e anche la somma di denaro (1000 euro circa) è stata sequestrata. Il titolare ha ricevuto l’ennesima multa, questa volta pari a 16.000 euro.