Sport | Calcio

Juventus: pronta una nuova offensiva per Milinkovic-Savic

Il centrocampista serbo della Lazio resta il grande obiettivo di mercato dei bianconeri

Sergej Milinkovic-Savic, centrocampista serbo della Lazio
Sergej Milinkovic-Savic, centrocampista serbo della Lazio (ANSA)

TORINO - Nonostante smentite e silenzi di facciata, Sergej Milinkovic-Savic resta l’obiettivo numero uno della Juventus. Espressamente richiesto da Massimiliano Allegri, il centrocampista della Lazio è stato individuato come rinforzo ideale per lasciare i bianconeri favoriti assoluti per la vittoria in Italia di scudetto e Coppa Italia, ma anche per alzare il loro livello di competitività in Europa, con quella Coppa dei Campioni che è l’ossessione della società juventina che la insegue dal 1996 dopo aver giocato e perso altre 5 finali della massima competizione europea per club. Ma, come è noto, strappare i gioielli al presidente laziale Claudio Lotito è assai complicato e servono soldi, tanti soldi, quelli da lui richiesti, senza particolari sconti che il numero uno biancoceleste difficilmente concede.

Nuova offerta

La Juventus ci aveva già provato qualche settimana fa: proposta alla Lazio di 80 milioni di euro secchi. Niente da fare, Lotito sotto i 120 milioni non tratta e sotto i 100 neanche alza la cornetta del telefono. L’inserimento di Marko Pjaca come parziale contropartita tecnica non convinceva né il club romano e né il calciatore croato che ha fatto capire di preferire la permanenza in Bundesliga o il ritorno alla Juve. E così Giuseppe Marotta ha pronta una nuova controffensiva per abbattere le resistenze di Lotito: l’ultima idea juventina, infatti, è quella di offrire alla Lazio 70 milioni di euro in contanti più il cartellino di Daniele Rugani, per una cifra totale che si avvicinerebbe ai 110 milioni, considerando che i bianconeri valutano il cartellino dell’ex empolese intorno ai 35. Alla Lazio, del resto, un calciatore come Rugani farebbe comodo, tenendo presente la partenza di De Vrij e le difficoltà dei capitolini di arrivare ad Acerbi del Sassuolo; difficile dire ora se ai biancocelesti l’offerta juventina sarebbe gradita, ma la sensazione è che si tratti di una proposta conveniente e su cui riflettere per Lotito, Tare ed Inzaghi: trattenere Milinkovic sarà pressochè impossibile, venderlo per una cifra importante portando a casa un talento potenzialmente ottimo come Rugani, rappresenterebbe per la Lazio un’occasione di crescita difficilmente ripetibile senza l’affare di mercato con la Juventus.