22 ottobre 2018
Aggiornato 16:00

Frana a Bussoleno, gli sfollati sono 120: si contano i danni economici

Al momento la priorità è pulire strade e terreni e mettere l'area in sicurezza

BUSSOLENO - A poco meno di 24 ore dalla frana che si è abbattuta in Valle Susa, a Bussoleno, si cominciano a tirare le somme. Al momento sono 120 le persone sfollate a scopo precauzionale, mentre si cerca di capire il valore dei danni economici. Nella mattinata di oggi, venerdì 8 giugno, l’assessore regionale Alberto Valmaggia ha effettuato un sopralluogo in regione San Lorenzo. E’ questa l’area più interessata dalla frana, soprattutto a causa degli incendi boschivi che sono avvenuti nell’ottobre scorso e che hanno impedito ai pendii di trattenere l’acqua.

PRIORITÀ PULIRE LE STRADE - Ora la priorità è pulire strade e terreni, anche se la pioggia continua a cadere. Intanto gli sfollati hanno trascorso la notte al polo logistico della Croce Rossa di Susa attivato proprio a Bussoleno. La sindaca Anna Maria Allasio ha chiesto aiuto alla Regione che con la propria copertura tecnica ed economica provvederà sin da subito alle opere di messa in sicurezza. In queste ore i tecnici cercheranno di valutare anche i danni ai privati. L'allerta maltempo per le piogge prosegue; la sala regionale della Protezione Civile monitora la situazione.