23 ottobre 2018
Aggiornato 06:30

Il kebabbaro non paga l’elettricità e ha il locale sporco: multa in piazza Emanuele Filiberto

L'uomo, un egiziano, è risultato moroso per mancati pagamenti ma aveva comunque trovato un modo per usare l'elettricità senza pagarla
Il kebabbaro non paga l’elettricità e ha il locale sporco: multa in piazza Emanuele Filiberto
Il kebabbaro non paga l’elettricità e ha il locale sporco: multa in piazza Emanuele Filiberto (Polizia Municipale)

TORINO - Per non pagare l’elettricità aveva ideato un sistema ingegnoso, intervenendo sul contatore in modo che il gestore non si accorgesse del furto d’energia: un sistema, quello pensato dal titolare di un kebabbaro di piazza Emanuele Filiberto, smascherato nella serata di ieri dagli agenti del Comando Porta Palazzo della polizia municipale. Gli agenti, insieme ai colleghi dell’Ufficio Coordinamento Comandi Territoriali, hanno denunciato e multato l’uomo.

MULTA E SEGNALAZIONE - Il commerciante, un signore egiziano, è risultato già moroso per mancati pagamenti. Dopo che gli era stato tolto il servizio di erogazione, ha quindi escogitato un sistema per proseguire l'attività senza pagare le utenze, intervenendo sul contatore, in modo che il gestore non si accorgesse del furto dell'energia elettrica. L’egiziano è stato sanzionato per assenza di concessione della pubblicità posta in opera e per la scarsità di igiene dei locali per un totale di 450 euro: verrà segnalato alla competente Divisione Commercio per i provvedimenti conseguenti.