18 ottobre 2018
Aggiornato 18:00

Nuova gelateria in via Stradella: così residenti e commercianti si riappropriano della Spina Reale

Come mai l'apertura di una nuova gelateria crea tanto entusiasmo? Ecco spiegato il motivo
Gelateria via Stradella
Gelateria via Stradella (Silvia Wdowiak)

TORINO - La gelateria artigianale 'Casa Clara' di via Stradella ha inaugurato ufficialmente la sua attività giovedì 7 giugno e in tanti hanno gioito alla notizia. Come mai l'apertura di una nuova gelateria crei tanto entusiasmo è presto detto: Casa Clara, situata dove un tempo sorgeva il dopolavoto della CIR, apre dopo mesi di proteste da parte dei residenti che segnalano come la Spina Reale di via Stradella, al calar della sera, cada ostaggio di gruppi di spacciatori. 

GELATERIA - Dopo ben sette passeggiate per la legalità, da inizio anno a oggi, e diverse interpellanze in Comune per la riqualificazione dell'area, l'apertura della gelateria di Silvia Wdowiak è un bel segnale di ripresa e di ritrovato interesse da parte dei commercianti. Presenti al taglio del nastro anche il capogruppo dei Moderati, Silvio Magliano e il presidente della Circoscrizione V, Marco Novello. «Un segnale importante per il commercio in una via stretta tra i cantieri di giorno e lo spaccio di notte» ha affermato il presidente dei commercianti di via Stradella e di Federvie Piemont, Vito Gioia, «Un grande in bocca al lupo a questa giovane imprenditrice che ha deciso di investire si via Stradella». Allo stesso modo, anche Fabrizio Menini, promotore delle passeggiate per la legalità augura buona fortuna alla neonata attività: «Diamo il benvenuto a una importante apertura sulla Spina Reale. Segnale positivo per una voglia di rinascita nel quartiere».