22 giugno 2018
Aggiornato 19:00
Cronaca | Droga

Forte odore di marijuana nel palazzo, ventiseienne arrestato con 400 grammi in casa

A tradirlo è stato il forte odore della sostanza stupefacente che aveva attirato l’attenzione di molti. L’intervento della polizia ha permesso di sequestrarne quasi 400 grammi

Sequestrati quasi 400 grammi di marijuana (© ANSA)

TORINO - L’odore non lasciava spazio a dubbi. Quello che si sentiva nelle scale non poteva che essere odore di marijuana e così gli agenti della Squadra Volante, su segnalazione, sono intervenuti in un alloggio di corso Vigevano. Hanno bussato alla porta con insistenza e quando un cittadino straniero l’ha aperta, l’ha subito richiusa alla vista dei poliziotti.

Non è servito. Gli agenti sono riusciti a entrare all’interno dell’appartamento dove il ragazzo, un cittadino nigeriano di 26 anni, aveva nascosto sostanza stupefacente in diversi punti dell’appartamento. Sono stati rinvenuti quasi 200 grammi di marijuana nascosti in camera da letto all’interno di un armadio, mentre in cucina dietro il forno a microonde era celato un sacchetto in plastica contenente altri grammi della stessa sostanza e una bilancia con tracce di marijuana. Infine all’interno del portafogli del nigeriano erano detenuti quasi 400 euro in contanti.

Il ventiseienne, irregolare sul territorio italiano, è risultato avere dei precedenti di polizia ed è stato arrestato per detenzione di sostanza stupefacente.