21 novembre 2018
Aggiornato 01:30

Tragedia di Condove, si sposta a Milano il processo contro Maurizio De Giulio

L’avvocato difensore ha sollevato l’incompatibilità ambientale ed è stata accolta: pare infatti che una delle zie della vittima sia viceprocuratore onorario in servizio al tribunale di Torino
Matteo Penna ed Elisa Ferrero
Matteo Penna ed Elisa Ferrero (Facebook)

TORINO - Non sarà celebrato a Torino il processo che vede imputato Maurizio De Giulio, l’artigiano di 52 anni, accusato dell’omicidio di Elisa Ferrero, la ragazza di 27 anni travolta insieme al suo ragazzo Matteo Penna a Condove proprio dal furgone guidato da De Giulio. L’avvocato di quest’ultimo ha chiesto il trasferimento a Milano per incompatibilità ambientale: pare infatti che una zia della vittima sia viceprocuratore onorario in servizio al tribunale di Torino. Il processo prenderà il via tra meno di un mese. Il collegio che dovrà giudicare Maurizio De Giulio è già stato composto.