Torino viaggia su due ruote: in arrivo 1300 stalli per le bici in tutta la città

La sindaca Appendino spiega: «Con gli stalli vogliamo agevolare l'utilizzo delle bici, mezzo ecologico ed economico»
Torino viaggia su due ruote: in arrivo 1300 stalli per le bici in tutta la città
Torino viaggia su due ruote: in arrivo 1300 stalli per le bici in tutta la città (ANSA)

TORINO - Torino si sposta sempre di più in bici. Tra i cittadini che scelgono di acquistare un mezzo a due ruote e chi invece preferisce utilizzare ToBike o le bici del free floating, sono sempre di più le bici in città. Per questo motivo, l'amministrazione è pronta a posizionare circa 1300 stalli in tutto il territorio, in ogni Circoscrizione.

APPENDINO: «PIU BICI, MENO FURTI» - Ad annunciarlo è Chiara Appendino, che spiega: «Aumentare il numero di stalli per biciclette in luoghi idonei e maggiormente frequentati, ha come scopo quello di agevolare l'utilizzo di questo mezzo ecologico ed economico a incentivo della mobilità sostenibile, migliorando il decoro urbano, e la comodità dei cittadini. La disponibilità di nuovi stalli, oltre a rendere più efficace la sistemazione delle biciclette sul territorio della città, ci auguriamo consenta di ridurre anche la quantità di furti che oggi avvengono nelle strade torinesi».

SI ASPETTA L'OK DELLE CIRCOOSCRIZIONI - Dove verranno posizionati gli stalli? Dopo aver effettuato una ricognizione e una mappatura del territorio, è stato presentato un documento alle Circoscrizioni per il posizionamento di rastrelliere e stalli. Nelle Circoscrizioni 5 e 8 è stato già approvato: «Ci auguriamo che anche nelle Circoscrizioni 2, 4 e 7 si trovi il modo di portare avanti i lavori nel più breve tempo possibile» commenta la sindaca. Una volta terminati i vagli tecnici si partirà con il posizionamento degli stalli, per una città sempre più a misura di bicicletta.