16 agosto 2018
Aggiornato 00:00

Rissa tra ultras del Torino in piazza Santa Giulia: emessi 11 Daspo

Il fatto risale allo scorso 14 ottobre dove due gruppi rivali di ultras del Torino si erano affrontati in piazza Santa Giulia
Rissa tra ultras del Torino in piazza Santa Giulia
Rissa tra ultras del Torino in piazza Santa Giulia (Shutterstock.com)

TORINO - Sono undici i provvedimenti di divieto d’accesso alle manifestazioni sportive che sono stati emessi nei confronti di due gruppi rivali di ultras del Torino che lo scorso 14 ottobre si erano affrontati in piazza Santa Giulia dando luogo a una violentissima rissa.

LA RISSA TRA ULTRAS - Era da poco passata la mezzanotte del 14 ottobre 2017 quando un gruppo di tifosi del Torino F.C., appartenente al sodalizio ultrà «Banda Bayer», molti dei quali travisati con sciarpe e abiti di colore scuro, si era scagliato contro un altro gruppo di ultras appartenenti al sodalizio rivale «Ultras Granata». La rissa, avvenuta nell’ambito di un regolamento di conti relativo alla gestione del tifo organizzato, aveva generato molto scompiglio nell’area di piazza Santa Giulia: i responsabili, per affrontarsi, avevano - infatti - utilizzato diverse sedie e tavolini prelevati proprio dagli esserci commerciali della piazza.

UNDICI PROVVEDIMENTI - Le indagini della posizia hanno portato all’emissione di 11 provvedimenti di divieto di accesso alle manifestazioni sportive, nove dei quali aggravati dall’obbligo di presentazione a un ufficio di polizia in concomitanza con le manifestazioni vietate. I periodi inflitti, in relazione alla pericolosità sociale vanno da quattro a sette anni. Dall’inizio del 2018 sono 32 i provvedimenti inibitori dell’accesso alle manifestazioni sportive calcistiche emessi dal Questore di Torino Francesco Messina.