20 settembre 2018
Aggiornato 08:00

Freddati con 5 colpi di pistola dopo il ristorante, muore in Colombia una coppia del Canavese

La coppia è stata uccisa con cinque colpi di pistola. Illeso l'amico che era con loro
La coppia uccisa
La coppia uccisa (Facebook)

BARBANIA - Un assassinio feroce che si è consumato in Colombia, ma che ha lasciato il Canavese in lutto. Claudia Patricia Zabala Dominguez, 36 anni, e il marito Roberto Gaiottino, 44, noto imprenditore edile di Barbania, sono morti l’altra sera mentre uscivano da un ristorante nella città originaria di Patricia, Risaralda, in Colombia.

L’OMICIDIO - All’uscita di quel locale li aspettava un killer che li ha freddati con cinque colpi di pistola. Secondo gli investigatori sudamericani, che hanno escluso la rapina, il colpo sarebbe stato diretto unicamente a uccidere la coppia canavesana. L’amico che era con loro è stato, infatti, risparmiato dal killer e non ha riportato ferite. E’ probabile che l’omicidio sia da imputarsi agli interessi dell’imprenditore canavesano che - con la sua ditta edile - aveva allargato i propri interessi anche in Colombia. E’ su questa pista che si starebbero dirigendo le indagini delle forze dell’ordine.

UNA VITA TRANQUILLA A BARBANIA - Lutto a Barbania dove la coppia viveva in una villa di via Ferreri. Claudia Patricia Zabala Dominguez era stata, infatti, accolta molto bene dagli abitanti del paese in provincia di Torino, soprattutto per le sue attività sociali e benefiche. La donna viveva a Barbania da ormai 15 anni, mentre Roberto Gaiottino era figlio di una ricca dinastia di impresari edili. Le salme saranno preso rimpatriate per i funerali a Barbania.