Cronaca | Makr Shakr Robotic Bar ai Murazzi

Il «bar robot» sbarca ai Murazzi: ecco come ordinare un cocktail lungo Po tramite app 

Così, negli spazi adiacenti le arcate 23/25 della storica banchina sul fiume Po si potrà trovare l’allestimento del Makr Shakr Robotic Bar, l'ultima frontiera della movida torinese. Scopriamo insieme di che cosa si tratta

Makr Shakr Robotic Bar
Makr Shakr Robotic Bar (Makr Shakr)

TORINO - Immaginate, nelle calde sere d'estate, di andare a prendere un coktail lungo Po. Tutto normale fin qui, se non che, ai Murazzi quest'estate si farà una sorta di salto avanti nel tempo grazie «RoboTO – Un club estivo sull’innovazione a Torino». In via sperimentale, per ventun giorni a partire dal 20 giugno (con la possibilità di prorogarne l’apertura fino al 30 settembre) dal martedì alla domenica dalle ore 16 alle 23, sarà allestito uno spazio bar completamente automatizzato in cui si potranno ordinare le consumazioni preparate esclusivamente da braccia robotiche.

BAR ROBOT - «Attraverso questa iniziativa» ha spiegato l'assessore cumunale all'Innovazione, Paola Pisano, «ci proponiamo di compiere un altro piccolo passo lungo la strada che, sfruttando le potenzialità della tecnologia applicata alla vita di ogni giorno e testandone l’utilizzo pratico, dovrà contribuire a fare della nostra città un luogo di sperimentazione riconosciuto a livello internazionale di prodotti e soluzioni innovative, un vero e proprio laboratorio per testare sul campo tecnologie all’avanguardia prima della loro commercializzazione». Così, negli spazi adiacenti le arcate 23/25 della storica banchina sul fiume Po si potrà trovare l’allestimento del Makr Shakr Robotic Bar, l'ultima frontiera della movida torinese. «L’apertura del Makr Shakr Robotic Bar ai Murazzi» ha aggiunto l’assessore al Commercio del Comune di Torino, Alberto Sacco, «offrirà nel periodo estivo anche un nuovo punto di intrattenimento per la movida torinese, un posto in cui è possibile trascorrere in compagnia qualche piacevole momento durante la giornata o in serata e, al contempo, vedere come funziona e provare un servizio bar smart, automatizzato dalla prima all’ultima funzione».

MAKR SHAKR ROBOTIC BAR -  Il bar robotico della Makr Shakr è stato disegnato dallo studio di progettazione Carlo Ratti Associati e sviluppato in collaborazione con il Senseable City Lab del Massachussets Institute of Technology ed pronto a ospitare anche diverse esposizioni, incontri e conferenze su temi come la robotica, l’innovazione in ambito urbano e il turismo del futuro. Per quanto riguarda poi il controllo dell’età dei consumatori, nel caso di richiesta di bevande alcoliche, questo sarà curato da un incaricato dell’azienda e sarà l’unica funzione affidata a una persona in carne ed ossa. Infine, i dati statistici relativi alle consumazioni e ai frequentatori del Robotic Bar (età media, genere, prodotto consumato e, se indicato dal cliente, il profilo social) saranno registrati e potranno in seguito essere utilizzati per analisi e studi dedicati alla ricerca e allo sviluppo di soluzioni innovative, finalizzate al miglioramento della qualità della vita quotidiana in ambiente urbano.