12 novembre 2018
Aggiornato 23:00

Blitz al campo nomadi di strada Aeroporto: cento carabinieri in azione, scattano gli arresti

Perquisizione in corso nel campo nomadi: dopo una lunga indagine, i militari stanno eseguendo arresti e denunce. Recuperata refurtiva per 200.000 euro

TORINO - E' scattato all'alba un maxi blitz dei carabinieri al campo nomadi di strada Aeroporto. Circa 100 militari del Comando provinciale di Torino, insieme al personale del Nucleo Elicotteri, stanno eseguendo una serie di perquisizioni, di arresti e di denunce. Dopo una lunga attività investigativa avviata dai carabinieri della stazione di Leinì e coordinata dalla procura della Repubblica di Torino, sono state eseguite 14 misure cautelari e 15 denunce.

IL BLITZ AL CAMPO NOMADI - Nel mirino dei carabinieri vi sono i reati ambientali e quelli contro il patrimonio: i militari stanno eseguendo 14 misure cautelari, tra cui tre custodie cautelari in carcere, 9 obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria, 2  misure del divieto di dimora, e 15 denunce a piede libero nei confronti di altrettanti rom, disposte dall'autorità giudiziaria nell'ambito di una indagine su gravi reati in materia ambientale ed una serie di delitti contro il patrimonio. I fatti accertati risalgono dal luglio 2017 al marzo 2018. Durante l’indagine sono già stati eseguiti 6 fermi di polizia giudiziaria per ricettazione e recuperata refurtiva per il valore di 200.000 euro.

Blitz al campo nomadi di strada Aeroporto: cento carabinieri in azione, scattano gli arresti

Blitz al campo nomadi di strada Aeroporto: cento carabinieri in azione, scattano gli arresti (© Carabinieri)