19 novembre 2018
Aggiornato 22:00

Rapinatore evade per andare in banca, «incastrato» dalle telecamere

A segnalare ai Carabinieri di Susa il soggetto sospetto sono stati proprio alcuni clienti della filiale, i quali sapevano dei trascorsi penali dell’uomo, tra l’altro già arrestato in passato per rapina in banca
Susa
Susa (Carabinieri)

SUSA - Nella giornata di ieri, lunedì 26 giugno i carabinieri della Compagnia di Susa hanno eseguito una misura cautelare in carcere per evasione nei confronti di S.F, 38enne di Sant’Ambrogio e agli arresti domiciliari per il reato di rapina. L’uomo, senza alcuna autorizzazione, è evaso dal suo domicilio per eseguire un prelievo dal suo conto corrente presso una banca situata nella bassa Valsusa. 

EVASIONE - A segnalare ai Carabinieri di Susa il soggetto sospetto sono stati proprio alcuni clienti della filiale, i quali sapevano dei trascorsi penali dell’uomo, tra l’altro già arrestato in passato per rapina in banca. I carabinieri hanno visionato le telecamere del sistema di videosorveglianza appurando che il cliente fosse proprio l’arrestato e che lo stesso non aveva alcuna autorizzazione per potersi allontanare dal suo domicilio.