12 novembre 2018
Aggiornato 23:00

Ubriaco prende a calci e pugni le auto parcheggiate: folle inseguimento per le vie della città

Alla luce dei fatti, l’uomo è stato arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale e denunciato per tentate lesioni personali a pubblico ufficiale, detenzione di sostanza stupefacente, guida sotto l’influenza dell’alcol, porto di armi e guida senza patente
Immagine d'archivio
Immagine d'archivio (Shutterstock.com)

TORINO - Un italiano di 40 anni, con diversi precedenti di polizia a carico, è stato arrestato dagli agenti della Squadra Volante al termine di un inseguimento in auto. Gli agenti erano intervenuti in via Gulli per la segnalazione di una lite. Giunti sul posto hanno visto un capannello di persone che indicava loro un uomo il quale, alla loro vista, è salito in auto e si è dato alla fuga.

INSEGUIMENTO - Un’altra volante ha intercettato l’auto del fuggitivo in via Sospello, pertanto è nato un inseguimento che è proseguito per le vie del quartiere. In via Chiesa della Salute, l’auto in fuga è andata anche a collidere con la volante. L’inseguimento è poi proseguito in corso Grosseto fino in Piazza Rebaudengo dove il veicolo ha scavalcato lo spartitraffico ed è tornata su corso Grosseto. Giunta nuovamente in via Chiesa della Salute, la Fiat Multipla ha nuovamente scavalcato uno spartitraffico e ha invertito per una seconda volta la marcia. La folle corsa, però, si è interrotta in Piazza Rebaudengo dove l’auto è stata bloccata dalle volanti. L’uomo era alla guida in evidente stato di alterazione dovuta all’assunzione di alcol.

UBRIACO - Il reo, prima dell’intervento della Polizia, in via Gulli aveva danneggiato, colpendola a pugni, un’auto regolarmente parcheggiata e anche insultato le persone intervenute a causa del suo gesto, tra cui il marito della proprietaria dell’auto e un altro passante che era stato colpito con un pugno. Alla luce dei fatti, l’uomo è stato arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale e denunciato per tentate lesioni personali a pubblico ufficiale, detenzione di sostanza stupefacente, guida sotto l’influenza dell’alcol, porto di armi o oggetti atti ad offendere (l’uomo era stato trovato in possesso di un taglierino e di 11 grammi di hashish) e guida con patente sospesa.