17 febbraio 2020
Aggiornato 02:00
contraffazione

Sequestrate 40mila scarpe pronte per il web: erano firmate Versace, ma false

Le scarpe erano griffate Versace, ma proveniva - invece - dalla Cina. I due amministratori della società sono stati denunciati

TORINO - Oltre 40mila confezioni di calzature contraffatte, provenienti dalla Cina, ma marchiate Versace. La guardia di finanza di Torino ha scoperto, nella zona nord della città, due depositi di spedizionieri internazionali all’interno dei quali era stoccata la merce falsa pronta per la vendita online.

SCARPE FALSE DALLA CINA - Anche se la scarpe erano state fabbricate in Cina, ognuna delle scatole riportava erroneamente la dicitura «Italia». Secondo i «baschi verdi», le calzature erano falsificate talmente bene che sarebbe stato difficile, per il consumatore, accorgersi della contraffazione. Tra i modelli sequestrati dalla guardia di finanza ci sono Decolleté, Ankle Strap e Open Toe, oltre a centinaia di borse con il marchio Versace. Per i due amministratori della società è scattata la denuncia per frode in commercio.