12 novembre 2018
Aggiornato 23:30

Calci e pugni alla compagna mentre cerca di andarsene di casa, arresto a Madonna di Campagna

Nonostante gli insulti e le violenze fisiche la donna è riuscita a contattare il 112. La vittima ha confessato agli agenti che i maltrattamenti andavano avanti da tempo
Calci e pugni alla compagna mentre cerca di andarsene di casa
Calci e pugni alla compagna mentre cerca di andarsene di casa ()

TORINO - Ennesimo arresto per maltrattamenti a Torino. Un uomo italiano di 47 anni, residente nel quartiere Madonna di Campagna, è stato arrestato dalla polizia di Stato per aver ripetutamente maltrattato la compagna.

COMPAGNO GELOSO - Il soggetto ha aggredito la donna al rientro da un matrimonio, a causa di futili motivi legati all’ossessiva gelosia dell’uomo. La vittima, convinta di non voler più sottostare ai maltrattamenti del compagno, ha cercato di andarsene di casa con l’intento di recarsi per un po’ di tempo dalla madre. Questa decisione non è stata ben accolta dal compagno geloso che che l’ha immediatamente colpita al volto con diversi schiaffi, procurandole un vistoso rigonfiamento alla tempia e una contusione al polso.

MALTRATTAMENTI DA TEMPO - Nonostante gli insulti e le violenze fisiche la donna è riuscita a contattare il 112. La vittima ha confessato agli agenti che quattro mesi prima, durante una lite, l’uomo le aveva scaraventato addosso anche una sedia, ma lei non aveva mai denunciato quelle violenze, ormai divenute frequenti. In quest’occasione la vittima ha riportato ferite guaribili in 7 giorni. L’uomo, con precedenti per reati in materia di stupefacenti, è stato arrestato dagli agenti della squadra Volante per il reato di maltrattamenti in famiglia.