12 novembre 2018
Aggiornato 23:00

Trasportavano pesce senza rispettare la «catena del freddo», dovranno pagare 6mila euro

I soggetti responsabili, scoperti in un grosso centro di distribuzione all’ingrosso, sono stati obbligati a riorganizzare le modalità di trasporto degli alimenti
Trasportavano pesce senza rispettare la «catena del freddo»
Trasportavano pesce senza rispettare la «catena del freddo» ()

TORINO - Trasportavano pesce in violazione delle norme previste e quindi non rispettando la cosiddetta «catena del freddo». Quattro uomini, due italiani, un cinese e un romeno, conducenti dei veicoli adibiti al trasporto di pesce fresco e/o congelato, sono stati multati dagli agenti della polizia stradale di Torino con una multa pari a 6mila euro.

MULTA DA 6MILA EURO - I soggetti responsabili, scoperti in un grosso centro di distribuzione all’ingrosso, sono stati obbligati a riorganizzare le modalità di trasporto degli alimenti: chi dotandosi degli appositi contenitori a tenuta termica, chi facendo giungere sul posto altro veicolo idoneo al trasporto in regime di temperatura e chi riportando gli alimenti al luogo di acquisto per la custodia in ambiente idoneo per un trasporto successivo.

ASL E POLIZIA - I controlli sono stati effettuati in collaborazione con il Dipartimento di Prevenzione dell'ASL Città di Torino e hanno evitato il deperimento degli alimenti trasportati.