20 settembre 2018
Aggiornato 08:20

Ubriaco causa grave incidente a Nichelino: centauro in ospedale, ha perso una gamba 

Il pirata della strada è stato tratto in arresto dai carabinieri con l'accusa di lesioni stradali gravissime, guida in stato di ebbrezza e resistenza a pubblico ufficiale
Immagine d'archivio
Immagine d'archivio (Shutterstock.com)

NICHELINO - Scontro violento nella serata di ieri, sabato 30 giugno, in via Cuneo a Nichelino (TO): a farne le spese più gravi è stato un centauro di 35 anni di Pecetto che, in seguito all'incidente, ha perso una gamba. Il sinistro ha visto coinvolte la moto Honda CBR dell'uomo e una Fiat Panda guidata da una signora, entrambe in marcia in direzione Moncalieri.

INCIDENTE - Responsabile dell'incidente sarebbe un trentanovenne di Torino che, ubriaco alla guida di una Ford C-Max, si è scontrato prima con la moto e poi contro la Panda. Immediata la reazione della folla intervenuta per aiutare i feriti che, rendendosi conto dell'intenzione dell'uomo di scappare a piedi, lo ha accerchiato ed era pronta al 'linciaggio'. Solo l'intervento dei carabinieri ha fatto sì che non avvenisse il peggio. L'uomo tuttavia si è rivoltato anche contro i militari che hanno scoperto nella sua auto alcuni spinelli. Non migliore la situazione al Pronto Soccorso, dove l'uomo si è scagliato contro i medici e nuovamente contro i carabinieri. Il pirata della strada è stato quindi tratto in arresto con l'accusa di lesioni gravissime, guida in stato di ebbrezza e resistenza a pubblico ufficiale.