22 settembre 2018
Aggiornato 12:30

Picchiata dal marito da 13 anni trova il coraggio di denunciarlo, arrestato un 34enne

Per la prima volta l’aveva picchiata anche fuori dalle mura domestiche e forse proprio questo l’ha convinta a denunciare tutto alla polizia nonostante la paura per le ritorsioni sui propri familiari stretti
Arrestato un uomo di 34 anni
Arrestato un uomo di 34 anni ()

TORINO - Tredici anni di maltrattamenti e mai una parola per paura di ritorsioni sui propri familiari stretti, che il marito violento minacciava di morte se lei avesse parlato. Le botte e le violenze avevano sempre avuto luogo nell’ambito domestico, ma nell’ultima occasione, quella in cui l’uomo è stato arrestato dalla polizia di Stato, sono proseguite anche in strada. Forse è stato proprio questo ad aver convinto la donna a chiedere aiuto e chiamare il 112.

Quando gli agenti sono intervenuti la donna si trovava da sola e versava in uno stato di profonda prostrazione e ansia e presentava varie ferite, anche sanguinanti, soprattutto a testa e gambe. Accompagnata in ospedale, i medici le hanno successivamente diagnosticato lesioni guaribili in 15 giorni.

Il marito, cittadino straniero di 34 anni, era già tornato a casa all’arrivo della polizia e si era riunito ai quattro figli minorenni della coppia. Dopo il racconto della vittima e la conferma che non aveva mai sporto denuncia per paura, gli agenti hanno raggiunto il trentaquattrenne arrestandolo per maltrattamenti in famiglia.