20 settembre 2018
Aggiornato 09:00

Rissa in famiglia per eredità condivisa: finisce in ospedale anche una bambina di 11 anni

La lite è scoppiata domenica sera tra 5 persone, tre fratelli e due cognati, arrestati dai carabinieri per resistenza, minaccia, violenza a pubblico ufficiale
Rissa in famiglia per eredità condivisa
Rissa in famiglia per eredità condivisa ()

CHIVASSO - In ospedale è finita anche una bambina di 11, la cui unica «colpa» è stata quella di trovarsi nel bel mezzo di una lite tra parenti, scoppiata per un’eredità contesa. La ragazzina, accompagnata all’ospedale di Chivasso, è stata dimessa con una prognosi di otto giorni per «trauma psichico infantile e contusione zigomatica destra».

LITE PER UN’EREDITA’ - La lite è scoppiata domenica sera tra 5 persone, tre fratelli e due cognati, arrestati dai carabinieri per resistenza, minaccia, violenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e rissa. La discussione sull’eredità ha preso una piega talmente violenta che anche i tre militari intervenuti sul posto per sedare la rissa, sono rimasti lievemente feriti. Ora i responsabili sono in attesa di essere processati.