19 settembre 2018
Aggiornato 23:30

Vigili senza etilometri: saltano centinaia di controlli nel Torinese?

Il processo di manutenzione degli etilometri è sempre più lento e complesso, per questo motivo molti comandi della polizia municipale sono rimasti senza strumentazione
Vigili senza etilometri: saltano centinaia di controlli nel Torinese?
Vigili senza etilometri: saltano centinaia di controlli nel Torinese? (Polizia Municipale)

TORINO - Sembra assurdo, ma è reale: i vigili sono rimasti senza etilometri. Il problema non è solo torinese e piemontese, ma riguarda tutta Italia. Sono sempre meno infatti le strumentazioni date in dotazione ai corpi di polizia municipale e per questo motivo, nel futuro prossimo, i controlli potrebbero esser sempre di meno.

PERCHE' MANCANO GLI ETILOMETRI - Com'è possibile che manchino gli etilometri? E' possibilissimo: gli strumenti sono infatti sottoposti a manutenzione annuale. Gli etilometri vengono spediti al CSRPAD (Centro Superiore Ricerche Prove Autoveicoli e Dispositivi) e, solo dopo i lavori di manutenzione, vengono restituiti ai comandi. Peccato che la manutenzione avvenga a rilento, perché i centri del CSRPAD sono sempre meno. Il risultato è tanto semplice quanto surreale: i corpi di polizia municipale si ritrovano con la strumentazione contata, per la gioia delle persone che sono solite alzare i gomiti. A Torino la situazione è ancora "normale" perché il comando dispone di più etilometri e alcuni li condivide con le altre forze dell'ordine, ma è nei paesi dei comuni limitrofi, dove gli etilometri sono spesso uno per comando, che il problema diventa più grave. Attualmente, mandare in revisione un etilometro implica un tempo d'attesa compreso tra i tre e i sei mesi. Con l'arrivo dell'estate, questa tempistica potrebbe persino allungarsi ulteriormente, per la gioia dei furbetti. Servono soluzioni e in fretta, per la sicurezza di tutti.